You must have Javascript enabled to use this form.

Sensazioni nei sogni: Smarrimento

Discesa

Sono in giro in una città sconosciuta con una donna che fa da guida. Ad un certo punto devo affrontare una discesa, la mia guida va avanti ma io vedo che è troppo ripida e non voglio seguirla. Poi però vedo che è fatta di gradini di marmo e allora mi tranquillizzo e comincio a scendere, ma a un certo punto si trasforma in un tunnel stretto in cui avanzare carponi. Allora ho paura e torno indietro. Mi chiedo come fare a tornare a casa senza la mia guida ma lei torna indietro per cercarmi. Entriamo in una specie di capannone dove c'é un campo enorme di pomodori rossi maturi.

Onde

Il sogno è interamente ambientato nella casa in cui vivo con il mio compagno da circa tre anni, distante qualche chilometro dal mare (dalle finestre si intravede molto in lontananza il mare). L`ambientazione del sogno corrisponde in tutti i dettagli alla realtà (disposizione dei mobili e degli oggetti di arredo, nel sogno compaiono anche molti piccoli dettagli che corrispondono esattamente alla realtà), sia per quanto riguarda l'ambiente interno, sia per quanto riguarda ciò che si vede dalla finestra. Nel sogno il mare si avvicina creando onde che diventano man mano piu alte ...

Sogno infantile

E' un sogno fatto molti anni fa, da bambino, ho sempre voluto cercare un significato di qualità migliore, più preciso di quelli che io potessi dare.

Strane festività

Atmosfera buia e nebbia, io e la mia famiglia ci dirigiamo verso una chiesa, anch'essa abbastanza inquietante.
Camminiamo in fila indiana, senza rendermene conto ne sono la capofila. Ci inoltriamo in mezzo ad un tumulto di gente; conoscenti e familiari.
Quel giorno era la cresima di mio cugino. In mezzo a tanta gente mi ero imbattuta  in una persona assente con la mente e presente con il corpo.
Mi presento, niente, il nulla, sguardo completamente assente, dopo un venti minuti di attesa sembra ''prendere vita''.

Trilogia di brevi sogni

Ero nel mio giardino, davo il cibo ai gatti e rientravo. A un tratto sentii miagiolare ed esco. Uscendo trovavo corpi di gattini con la testa appena staccata, vedevo due miei cuccioli in particolari moribondi in una pozza di sangue, le madri dei gattini uccidere quest'ultimi, era una catena, le madri torturavano i cuccioli grandicelli e questi quelli più piccoli. Spaventata dalla macabra scena rientravo nel salotto, anche qui mi attendeva uno spettacolo pietoso: gatti che vomitavano pasta. Con strana tranquillità uscivo dinuovo, prendevo ciò che mi occoreva per pulire e rientravo. 

Pagine

Subscribe to RSS - Smarrimento

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI