You must have Javascript enabled to use this form.

Autobus

Scheda sogno:

Ho sognato di trovarmi in un autobus con a bordo persone che fanno parte del mio passato, per esempio ex colleghi di un'azienda in cui lavorai fino al 2005 e poi altre persone che fanno parte del mio attuale. Ad un certo punto decido di sedermi nel primo piano del bus, spostandomi dal piano terra e, successivamente accade un incidente. L'autobus dopo una caduta rovinosa precipita in mare e io, essendo situato nella parte superiore, quasi subito mi salvo uscendo dal tetto e mettendomi al sicuro, quasi in maniera naturale, senza grandi intoppi e quasi subito, bagnandomi leggermente. Non accade questo ai passeggeri che erano rimasti sotto, fra cui la compagna del padrone di casa, che comunque era riuscita a mettere in salvo il proprio bimbo facendolo sedere nel piano superiore del bus stesso. Dunque nel sogno assisto allo sprofondamento del bus e alla salvezza mia e di altri che stavano sopra, mentre purtroppo quelli sotto sono morti e si inizia ad estrarre i corpi. Poi mi sono svegliato ed è finito tutto così.

Contestualizzazione di questo sogno con la vita reale:

In questi giorni ho difficoltà nell'organizzare un viaggio importante da fare durante il mio compleanno e poi attendo che una ragazza a cui voglio un gran bene dell'anima si faccia viva per vederci.

Commenti

Commento

Non so cosa altro aggiungere onestamente, rimane il fatto che per un colpo di fortuna (salendo al piano superiore del bus) mi sono salvato la vita e ho potuto assistere inerme alla morte di quelli che erano rimasti al piano inferiore. Si è salvato il bimbo grazie alla mamma, che purtroppo è rimasta sotto immersa nell'acqua.

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI