You must have Javascript enabled to use this form.

Cospirazione contro la mia famiglia

Scheda sogno:

Premessa: sono famosa tra i miei amici per i miei sogni strani, ma questo mi ha un po' scioccata.

Per tre giorni di seguito ho fatto lo stesso sogno continuato e diviso quasi come fosse una fiction o un telefilm.

Nel sogno ci trovavamo io, i miei genitori e molti dei miei parenti in una casa che si trasforma (nel secondo giorno) in un hotel. Ogni giorno, all'ora di cena, troviamo un piatto di pasta al pesto sul posto di mio cugino. Ed ogni sera andando in camera trovo un uomo che ha ucciso un mio parente.

Io non vedo mai la faccia e le sembianze di ques'uomo, vedo solo un ombra nera ed imponente che cerca di fuggire. Non mi uccide mai, fa fuori una persona a sera.

Le morti non le ricordo lucidamente, ne ricordo solo una. L'uomo sta cercando di entrare in camera, io ho una pistola in mano e cerco di bloccarla facendo uscire una donna (che non so chi sia nella realtà) dalla finestra. I tentativi sono inutili e l'uomo riesce ad entrare uccide la donna con un "pugno" allo stomaco ed esce dalla finestra tirando del fumo e bloccando le finestre e la porta. Io cerco in tutti i modi di trattenere il respiro e di continuare a sparare senza prenderlo, riesco a sfondare la finestra e ad entrare in un altra stanza. Chiamo il 911 (non capisco perché se abito a Roma..) e riguardando ore dopo il corpo che non era un "pugno" ma una pugnalata.

In fine, questa mattina, non troviamo il piatto di pasta al solito posto perché decidiamo di cenare alle 17. Nello stesso momento in cui iniziamo a mangiare i tortellini, le luci si spengono e rimane accesa solo quella della stanza di fronte. Sentiamo due persone che parlano, uomo e donna. La donna dice "Ce ne mancano pochi ora sbarazzati di lei." Sentiamo dei rumori che somigliano ad una persona che viene accoltellata (come nei telefilm) e la donna esclama "8! Solo 8!" (Credo riferito alle coltellate). Ci accorgiamo che stanno venendo nella nostra stanza, mio padre inizia a prendere dei coltelli grossi e se li mette vicino. Ora riusciamo a vedere che la donna assomiglia a Marina di Un posto al sole e l'uomo assomiglia a Flavio Insinna la al posto della mano destra ha un coltello gigante. Mia madre chiede il perché vuole ucciderci tutti e la donna risponde che non è niente di personale, vuole solo ucciderci. L'uomo intanto si avvicina a me. Io rispondo "perché ogni volta che ci sedevamo a tavola c'era il piatto di pasta per mio cugino e le morti avvenivano sempre in camera mia?" la donna risponde "Non c'è un mitivo, era tutta casualità". L'uomo ora è accanto a me, con una forchetta ruba gli ultimi tortellini e ne lascia uno. Per la prima volta parla e dice "di chi è quello?" io sto per rispondere "mio" ma guardo i suoi occhi e mi sveglio.

Di queste due persone non conosco ne la voce e non ho riconosciuto neanche gli occhi. Li ho solo "immaginati" come Marina e Flavio Insinna.. Ho provato a cercare il significato di questo strano sogno, ma non ho trovato niente..

Contestualizzazione di questo sogno con la vita reale:

Ho un rapporto altalenante con i miei genitori. Litighiamo spesso anche per i nostri caratteri molto simoli. In famiglia ho perso persone importanti ma non ho mai litigato con nessuno.

Mi sono lasciata a Novembre dopo una storia molto importante, ora mi sto sentendo con una persona.

In famiglia guardiamo Un posto al sole (tutta la famiglia) e odio profondamente Affari tuoi.

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI