You must have Javascript enabled to use this form.

Intrappolata in una nave da crocera

Scheda sogno:

Il sogno ovviamente iniziò in media re e mi ritrovai in quello che pensavo fosse un hotel di lusso poichè vedevo che pareti, scale e ogni tipo d'ornamento erano di color oro. In questo edificio vi trovavo del personale rappresentato soprattutto da uomini di alta statura e corporatura longilinea vestiti di abiti molto eleganti, ovvero frac nero e papillion, dall'espressione austera. Temevo la loro vista giacchè tentavo in ogni modo di fuggire, di trovare una porta soprattutto perchè la sensazione che quel posto mi instillava era quasi opprimente, ma non ero spaventata, affatto, il mio era solamente un perenne fastidio dato dal fatto che pur correndo a velocità incredibili su e giù per rampe di scale e saloni riccamente adornati, mi ritrovavo sempre questi uomini di fronte. Talvolta, soprattutto verso la fine del sogno, mi affiancavano la mia migliore amica e un mio compagno di classe che tentavano con me di fuggire. Dopo vari tentativi in cui mi accorsi che quella in cui mi trovavo era una nave, dati i corridoi stretti e le porte che si vedevano alle pareti le quali sembravano cabine, mi ritrovai ad entrare correndo, insieme ad altra gente che conoscevo tra cui miei compagni di classe e la mia professoressa coordinatrice, in un ascensore che ci avrebbe portato alla salvezza. Dato che fui io a scoprire e a schiacciare il bottone per il "piano" giusto, tutti mi ringraziavano e festeggiavano per la fuga riuscita. Nel frattempo sapevo inconsciamente che essendo in una nave l'ascensore ci avrebbe portato sott'acqua, ma questo particolare mi rassicurava, come se quella fosse la giusta via d'uscita.

Contestualizzazione di questo sogno con la vita reale:

Nel sogno ho visto, solo verso la fine, i miei compagni di classe e la mia professoressa di greco e latino con i quali sto avendo un po' di difficoltà. Ho viaggiato diverse volte in traghetto da piccola, ma non sono mai stata in una crocera.

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI