You must have Javascript enabled to use this form.

Libera e felice

Scheda sogno:

Ero in montagna, fuori dall'  albergo in cui vado da quando avevo 1 anno. Stavo parlando  con mia mamma e degli amici di famiglia, ad un certo punto mi è venuta voglia di camminare. Allora mi sono alzata e ho iniziato a percorrere la discesa (abbastanza ripida) da sola e senza appoggi nonostante abbia problemi a camminare da 12 anni. Dopo i primi passi incerti, ho preso sicurezza e ho iniziato a camminare spedita come facevo prima della malattia, nello scendere mi sono ritrovata a fare la strada che facevo a 14-15 anni per recarmi alla fermata del pullman e ho visto una rete di quelle verdi da giardino, allora ero talmente contenta di stare bene che mi sono messa a ridere e l' ho abbracciata dicendo "hai visto che sono tornata?". Poi mi sono trovata di nuovo in montagna, all' entrata del prato dove andiamo sempre, e ad spettarmi c' erano mia mamma e la nostra amica e io mentre mi avvicinavo ho pestato una cacca di mucca grande e scivolosa, allora mi hanno detto entrambe "attenta, guarda lì, che schifo!" allora io ho ricominciato a ridere dicendo "e allora? chi se ne frega, la pulisco." --Per tutta la durata del sogno c' è stato il sole e una temperatura gradevole--

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI