You must have Javascript enabled to use this form.

Onde

Scheda sogno:

Il sogno è interamente ambientato nella casa in cui vivo con il mio compagno da circa tre anni, distante qualche chilometro dal mare (dalle finestre si intravede molto in lontananza il mare). L`ambientazione del sogno corrisponde in tutti i dettagli alla realtà (disposizione dei mobili e degli oggetti di arredo, nel sogno compaiono anche molti piccoli dettagli che corrispondono esattamente alla realtà), sia per quanto riguarda l'ambiente interno, sia per quanto riguarda ciò che si vede dalla finestra. Nel sogno il mare si avvicina creando onde che diventano man mano piu alte ... inizialmente arriva solo acqua nella strada sottostante, nel corso del sogno le onde aumenteranno sempre di altezza, pur non essendo mai un mare in tempesta ma restando sempre in condizioni relativamente serene, le onde si susseguono in maniera ordinata. il mio appartamento di trova al terzo piano, quindi abbastanza in alto. ripeto, le onde aumentano pian piano di volume, ma ad un certo punto il livello dell'acqua sembra assestarsi esattamente un metro sotto le finestre (quanto basta per lasciare libero il balcone) ... in casa ci sono io, il mio compagno e un ragazzino a cui generalmente faccio ripetizioni ... nonostante la particolarità dell'evento, almeno nei primi momenti, ci limitiamo tutti e tre a guardare un pò incuriositi, ma per nulla spaventati continuiamo le nostre attività ... cominciano ad arrivare delle onde più forti, che battono sui vetri, arriva anche qualche ciottolo dalla spiaggia, che però non crea particolari danni ... mi limito a chiudere le persiane ... inizio però a farmi prendere un pò dal nervosismo, decido di interrompere le ripetizioni, dicendo al ragazzino che può tranquillamente restare, sicuramente la mamma non potrà arrivare in orario, non 'è però nessun problema. un pò controvoglia va in sala con il mio ragazzo a guardare la tv mentre io continuo a passare da una stanza all`altra e a guardare fuori dalla finestra la situazione ... (probabilmente nella realtà avrei subito chiamato i miei genitori al telefono per raccontare il tutto, cosa che non avviene nel sogno, e neanche loro, che però non abitano nella mia città, mi chiamano per sapere cosa succede ... alla tv inizia ad apparire la notizia, pur senza allarmismo). La mia ansia (non sembro però spaventata) continua a salire, nella praticamente totale indifferenza degli altri, sembro l`unica interessata ... ad un certo punto vengono a trovarmi due colleghe di lavoro (mai successo nella realtà), che riescono ad arrivare nonostante le strade siano impraticabili ... sono due psicologhe ... anche loro non sembrano spaventate dalla situazione, anzi, sorridono un pò di fronte alla mia agitazione, ceracno di tranquillizzarmi ma in realtà non mi prendono troppo sul serio .. continuo a recarmi alla finestra ... le onde sono assestate su un livello alto, oramai si infrangono costantemente contro le finestre (mai inmaniera violenta, arrivano e si ritraggono, io mi sento al sicuro in casa, non c'è alcun pericolo) .. ora cominciano ad arrivare vicino alla finestra alcune imbacazioni, a vela per lo più .. vedo anche delle persone in canoa che riescono a risalire tranquillamente la corrente, e me ne meraviglio, rincuorata comunque nel vederle salve.. rientro, poi guardo nuovamente, stavolta ci sono persone su un gommone, che fanno rafting ... la cosa strana è che sono tutti tranquilli, vedo chiaramente i loro volti ... (in tutta questa situazione continuo a pensare che va tutto bene, anche perchè il mio ragazzo non è stato ancora chiamato a intervenire, lavora nella guardia costiera e proprio quel giorno è reperibile) .. il mare di fronte casa mia comincia a farsi "affollato", ci sono molti ragazzi in acqua, tutti tranquilli e sorridenti, quasi esaltati dalla situazione ... in realtà questi ragazzi compaiono quando decido di documentare con la macchina fotografica quanto sta accadendo (non è una cosa che faccio spesso) ... io apro la finestra giusto il tempo di scattare le foto, e poi richiudo appena arriva l'onda ... loro guardano tranquillamente l'obiettivo ... il momento massimo arriva quando vedo che ci sono alcuni ragazzi attaccati tranquillamente al bordo alla ringhiera del mio balcone, sul lato esterno, si tengono stretti e lasciano che le onde gli passino sopra e poi si allontanino, ma rimangono lì ... questo è il momento in cui sto per risvegliarmi, e la mia agitazione a questo punto aumenta improvvisamente per due otivi: inzio a chiedermi per quale motivo non ho pensato prima a farli entrare, possibile non ci avessi pensato? mentre mi dirigo vero il balcone per invitarli dentro, il mio ragazzo si dirige alla porta e mi comunica, molto tranquillamente, che deve andare in caserma per lavorare ... e il mio panico aumenta, come può pensare di arrivare là? le onde vanno e vengono, si ritirano e ritornano alla velocità della luce, è impensabile andare in strada! lui continua ad essere molto tranquillo e mi dice che si può fare benissimo, apre la porta ... e mi sveglio.

il sogno mi lascia con un senso di agitazione fortissimo, anche perchè, ripeto, si è svolto nella mia abitazione, quindi quando mi sveglio sono ancora li ..

Contestualizzazione di questo sogno con la vita reale:

- l'ambientazione è molto reale

- non mi sono mai trovata in situazioni di maremoto o in pericolo in acqua ( enemmeno il mio compagno, nonostante il suo lavoro lo preveda)

- unico collegamento che mi viene in mente (ma si tratta effettivamente di un collegamento forte) è la mia sensibilità per il tema migranti (di cui in parte mi occupo nella vita) e le recenti vicende storiche (anche se ho evitato di guardare immagini etc) ... non sono sicura però sia attinete, anche perchè i ragazzi in acqua sono tutti italiani e tranquilli

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI