You must have Javascript enabled to use this form.

Sono in mezzo ai miei parenti

Scheda sogno:

Sono su un treno diretta a Milano (che è dove abita mia zia) con il fratello del mio ragazzo. 
Poi mi ritrovo in una stanza a riempirmi un calice di vino (bomboniera di costui al suo matrimonio appena avvenuto) e lui se lo riempie dopo di me (come fa solitamente il mio ragazzo, se io bevo qualcosa di alcoolico la beve anche lui, e a volte faccio così anche io) Arriva la mia zia più giovane che mi ha fatto anche da baby sitter quando ero piccola gridandomi contro qualcosa che non capisco e io sono scocciata e penso "uffa che palle" in lontananza vedo l'ombra di quelle che so essere due bambine una delle quali è la figlia di questa mia zia che ha 12 anni. Solitamente io amo i bambini ma nel sogno non voglio avvicinarmi a lei. 
Il mio ragazzo è lontano, non è con me e mi manca profondamente, sono triste per la sua assenza. 
In un'altra stanza vedo la mia zia più anziana seduta su un divano che mi parla come se nulla fosse ma dalla sua espressione che ho in primo piano capisco che non è così. C'è molta gente in questa stanza ma non la penso neppure. Vedo mio zio (il fratello di mia madre) seduto sul divano e gli dico "ah ci sei anche tu! non ti avevo visto" provo anche verso di lui un piccolo senso di colpa perchè non vedo i miei parenti da un po' ma lui si alza e mi accompagna. Finito. 

Contestualizzazione di questo sogno con la vita reale:

E' da circa un anno che non vedo i miei parenti con la stessa frequenza di quando mia madre era in vita. Penso che sia meglio per me da un lato, dall'altro mi sento un po' in colpa. Voglio costruirmi una famiglia, purtroppo non va tanto bene. 

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI