You must have Javascript enabled to use this form.

Tipo di sogno: Intricatrissimo

Migliore amica con vestito da sposa/ ex fidanzato e donna sconosciuta

La mia morte

Tutto inizia a casa quando mi rendo conto che il poncho che ha la mia seconda figlia (su 3) non è quello che le ho fatto io all'uncinetto ma uno dello stesso colore e forma ma con una trama diversa. Quando l'indomani la porto a scuola accompagnata dalla sorellina minore inizio a cercare una bambina che possa indossare il suo poncho. La scuola è simile a quelle americane con un edificio basso molto grande e un grande giardino dove i bambini scorrazzano prima e dopo l'entrata alla scuola.

Gravidanza

Mi sono ritrovata a casa del Mio fidanzato. la mamma seduta e noi di fronte a lei. la mamma dice: << voglio fare il test di paternità>>

e io dico:<< va bene, ma il bambino è di Antonio (il Mio fidanzato)>>

Ad un tratto Mi ritrovo nel bagno di casa Mia, Mi sfioro la pancia (non ho il pancione, sono solo consapevole di essere incinta) e faccio pipì nel bidet ed esce sangue e penso:" come posso avere il ciclo se sono incinta?"

PS: non sono realmente incinta!

Confusione totale!

Stanotte mi è capitato di fare uno dei sogni più strani mai fatti. Non ricordo le esatte dinamiche della situazione, so solo che inizialmente mi trovavo ad una specie di festa tra parenti, mi stavo divertendo e parlavo con tutti, poi guardo in basso e capisco di essere incinta. Nel mio sogno però non avevo il cosiddetto pancione ma la mia semplice pancia, l'unico elemento che mi ha permesso di capire di essere incinta è che dalla pancia vedevo la forma dei piedini del neonato.

Persone conosciute e sconosciute

Pagine

Subscribe to RSS - Intricatrissimo

L'ultima interpretazione

Oniromante: Morpheus

Cara marymi,
nonostante la preoccupazione e il turbamento provocati dal sogno, l'elaborazione onirica  ha decisamente un lieto fine con il ritorno della mamma creduta morta.

I sogni dei bambini spesso attraverso immagini forti...

Leggi tutto

Cosa aspetti?

registrati GRATIS
e comincia a scrivere
il tuo...

DIARIO DEI SOGNI